Statuto dell'Associazione

 

TITOLO I – COSTITUZIONE E SCOPI

ART. 1 – COSTITUZIONE SEDE DENOMINAZIONE

Tra le imprese produttrici di musica registrata con fissazione su supporti analogici e digitali ed altri supporti presenti e futuri contenenti suoni e/o immagini è costituita l'Associazione

"Produttori Musicali Indipendenti" in breve PMI

 

Per supporti dell'immagine o videomusicali si intendono quelli che costituiscono espressione del video in musica.
L'Associazione ha sede in Milano Italia e può avere uffici e altre sedi distaccate in Italia e/o all'estero, diverse da quella in cui è stabilita quella dell'Associazione.
L'Associazione può aderire ad altre Organizzazioni di imprese indipendenti nazionali, comunitarie e internazionali

 

ART. 2 – SCOPI 

L'Associazione è apolitica e senza fini di lucro.
L' Associazione ha lo scopo:
2.1 di tutelare e promuovere i diritti e gli interessi dei propri associati e quelli del settore musicale e fonografico indipendente sia sul piano nazionale che internazionale contribuendo alla valorizzazione culturale della musica.
Ed in particolare:
a)a)di cogliere tutte le opportunità dell'evoluzione tecnologica delle trasmissioni a banda larga e dei servizi avanzati in mobilità e dei nuovi mercati per il rilancio della imprenditoria musicale indipendente;
b)di aiutare la produzione musicale indipendente italiana a trovare le risorse economiche e produttive necessarie a promuovere la creatività;
c)di ottenere l'applicazione dello statuto d'impresa culturale riconosciuto ad altri settori come il cinema e l'editoria anche alla produzione musicale;
d)di sollecitare il cambiamento e accompagnare l'evoluzione della produzione musicale lungo il percorso positivamente battuto dalla produzione cinematografica nazionale;
e)di adoperarsi perché i produttori musicali indipendenti possano continuare a investire competenze e risorse proprie avendo accesso alle numerose fonti di finanziamento diretto e indiretto delle attività culturali tra cui
fondi pubblici italiani e europei
accesso al credito agevolato
sostegno alla promozione dei progetti e dei prodotti in Italia e all'estero ;
2.2 di stipulare accordi e pattuizioni di carattere generale e di interesse dei produttori musicali di fonogrammi indipendenti ivi compresi i Contratti Collettivi Nazionali di lavoro con le competenti OO.SS;
2.3 di adire l'Autorità Giudiziaria al fine di tutelare i diritti della categoria, per qualsiasi titolo ed in particolare ma senza limitazione alla generalità - ai sensi della legge 22 aprile1941 numero 633, dell'art. 648 Codice Penale e dell'art. 2601 Codice Civile, contribuendo anche alla lotta contro la pirateria fonografica ed audiovisiva;
2.4 di agire in giudizio, per i fatti che rechino pregiudizi e possano ostacolare la realizzazione degli scopi perseguiti dall'Associazione nell'interesse delle imprese indipendenti associate;
L'Associazione può dar vita ad una FEDERAZIONE MUSICALE DI INDIPENDENTI oltre che partecipare ad enti, e società di servizi purché finalizzati ad una migliore realizzazione degli scopi associativi.
L'iscrizione all'Associazione è volontaria e l'appartenenza alla stessa comporta obblighi e responsabilità, anche morali, nei confronti dei soci e dei terzi.
L'Associazione potrà adottare un Codice Etico.

 

Art 2 bis

All'Associazione potrà essere conferito ,a richiesta di uno o più associati, il mandato esclusivo senza rappresentanza del diritto al compenso per la riproduzione privata per uso personale e senza scopo di lucro dei fonogrammi, di cui all'art. 71 - septies , 71 octies Legge 22 aprile 1941, n.633 e successive modificazioni di titolarità degli stessi.
Per le finalità di cui sopra ,l'Associazione direttamente o tramite società di collecting
(i)negozia e sottoscrive accordi con SIAE e con le società di collecting degli Artisti Interpreti ed esecutori
(ii)riscuote e ripartisce i compensi relativi a tale diritto in nome e per conto degli Associati da cui abbia ricevuto mandato;
(iii)ripartisce i compensi riscossi agli Associati in base a quanto loro spettante e secondo le disposizioni di cui all' Art 7 del Regolamento di attuazione del presente Statuto e successivi;
(iv)presta tutti i servizi tecnico-amministrativi e necessari per lo svolgimento dell'attività di cui al presente articolo 2;
(v)stipula, nei limiti della gestione affidatale dagli Associati, da cui abbia ricevuto mandato, i contratti necessari e utili inerenti alla gestione del diritto di cui al presente articolo.

 

Art 2 Ter

A questi fini su incarico del/degli Associato/i e per la tutela degli interessi individuali di ognuno, l'Associazione assume tutte le iniziative, anche in sede giudiziale, necessarie ed opportune per la tutela degli interessi degli stessi che hanno conferito mandato.

Per il raggiungimento degli obiettivi e per la tutela delle posizioni di ognuno degli Associati che hanno conferito mandato ,la gestione sarà effettuata nel rispetto delle limitazioni eventualmente disposte dal /dagli Associato/i a tutela del diritto di cui al precedente Art. 2 bis

L'Associazione può stipulare accordi di collaborazione operativa con altre Associazioni ,società, enti o istituzioni che gestiscono collettivamente il diritto di cui all'art.2 bis e/o diritti di proprietà intellettuale uguali e/o diversi da quelli elencati al precedente Art. 2 bis.

L'Associazione ,senza fini di lucro ,può compiere ogni operazione necessaria o utile per il raggiungimento del proprio scopo e agisce in nome proprio e per conto degli Associati che hanno conferito mandato nell'ambito del mandato conferitole.
I mandati sono conferiti all'Associazione secondo quanto disposto dal Regolamento di attuazione.

 

ART. 3 – DURATA

La durata dell'Associazione è illimitata, salvo scioglimento di cui al successivo Art.32.
In tal caso, l'Assemblea Straordinaria delibera anche sulla destinazione del patrimonio ad altra associazione avente finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità, con esclusione di qualsiasi rimborso alle imprese associate, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.
Gli esercizi sociali dell'Associazione si chiudono il 31 dicembre di ogni anno.
Le risultanze di ogni esercizio devono essere presentate ai soci entro il 31 maggio dell'anno successivo