Statuto dell'Associazione

 

TITOLO IV– FONDO COMUNE E BILANCI

ART.28 – FONDO COMUNE

Il fondo comune dell'Associazione è costituito:
a)dalle quote di ammissione e dai contributi ordinari di cui all'art.11 del presente statuto;
b)da contributi straordinari
c)dalle eventuali eccedenze attive delle gestioni annuali;
d)dagli investimenti mobiliari ed immobiliari;
e)dagli interessi attivi e dalle altre rendite patrimoniali;
f)dalle somme e beni da chiunque e a qualsiasi titolo devoluti all'Associazione.
Con il fondo comune si provvede alle spese per il funzionamento dell'Associazione.
Il fondo comune rimane indivisibile per tutta la durata dell'Associazione e pertanto le imprese associate che, per qualsiasi motivo cessino di farne parte prima del suo scioglimento, non possono avanzare alcuna pretesa di ripartizione ed assegnazione di quota sul fondo medesimo.
In ogni caso, durante la vita dell'Associazione non possono essere distribuite alle imprese associate, neanche in modo indiretto, eventuali utili o avanzi di gestione, né fondi, riserve o capitale.

 

ART.29 – ESERCIZIO SOCIALE E BILANCIO

L'esercizio sociale corre dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno.
Entro il mese di novembre dell'anno solare precedente deve essere compilato il bilancio preventivo ed il bilancio consuntivo al 31 dicembre, da sottoporre all'Assemblea insieme alla relazione del Collegio dei Revisori Contabili.
In ogni caso i bilanci dovranno essere presentati al Collegio dei Revisori Contabili almeno venti giorni prima della data fissata per l'Assemblea. Qualora l'ammontare delle spese risultanti dal bilancio consuntivo sia superiore a quello indicato nel bilancio preventivo, il relativo disavanzo di gestione dovrà essere coperto attraverso una integrazione della quota ordinaria che verrà addebitata a tutti gli Associati Le imprese associate, entro 60 giorni dalla delibera di approvazione del bilancio consuntivo, provvedono, su richiesta del Presidente, al versamento delle anzidette eventuali integrazioni di quota nei limiti stabiliti al comma che precede.